Le 5 regole del colore fondamentali dell’interior design.

Le 5 regole del colore fondamentali dell’interior design

 

Il colore e un’espressione visiva globale: riesce a comunicare gli aspetti più intimi e celati della nostra personalità. Ha un’ascendente sulla nostra percezione degli spazi, particolarmente quelli domestici, e addirittura può influenzare il modo in cui li viviamo.

Quando dobbiamo arredare le stanze di casa nostra arriva un problema, riuscire ad identificare quali colori utilizzare.

Tra tutte le gradazioni di colore dell’iride, come riusciamo a decretare quali si abbinano bene insieme? Ti veniamo in aiuto noi con queste semplici 5 regole.

1. La regola del 60 – 30 – 10

Qualsiasi sia lo stile di arredo che ti differenzia, la regola del 60 – 30 – 10 ti permetterà di avere una “tavola dei colori” sempre equilibrata.

Se non la conosci ancora, te lo spieghiamo qui di seguito:

  • Il 60% dell’ambiente sarà soggetto a un unico colore detto per questo DOMINANTE. Esso diventerà il tono predominante e protagonista dell’ambiente. Ti consigliamo un tono NEUTRO che potrà essere usato sulle superfici ampie come ad esempio le pareti.

  • Il 30% interesserà il colore SECONDARIO che generalmente è un colore un po’ più spinto del precedente. Questo tono potrà essere utilizzato per i mobili, pavimento e complementi d’arredo.

  • Il 10% interesserà un colore molto diverso dagli altri due chiamato TONO D’ACCENTO. E’ il colore che darà il tocco in più alle stanze spezzando la monotonia dei precedenti. Esso può essere usato per gli accessori più piccoli come cuscini, lampade, quadri e soprammobili.

2. Colori Caldi o colori Freddi

Generalmente i colori caldi sono le gradazioni vivaci”. Lo sono ad esempio il rosso, l’arancione e il giallo. Ma questa famiglia include anche tonalità neutre come il marrone e il beige. Al contrario rientrano nello spettro dei colori freddi il blu, il verde, il viola e il grigio.

La scelta della categoria da adottare all’interno di uno spazio, influirà sull’energia che quella stanza comunicherà alla persona che ci entrerà.

Infatti i colori caldi trasmettono sensazioni di felicità e accoglienza ed è per questo che si utilizzano maggiormente nella sala da pranzo o nella cucina. I colori freddi, invece, creano un’atmosfera rilassante e sono sempre ben accolti nella zona notte.

E’ per questo motivo che è necessario sapere bene quali scegliere.

  • Bianco: purezza, luce, spaziosità, pulizia…

  • Nero: prestigio, lusso, distinzione…

  • Giallo: positività, felicità, allegria…

  • Rosso: calore, amore, energia…

  • Verde: relax, freschezza, naturalezza…

  • Blu: tranquillità, armonia, stabilità…

3. Colori complementari

I colori complementari sono quelli che si specchiano all’interno della ruota dei colori, ad esempio Giallo/Viola, Verde/Rosso, Blu/Arancione…

La regola dei colori complementari rimane senz’altro di tendenza. Questa combinazione prevede generalmente l’utilizzo di 2 tonalità in forte contrasto. Per questo motivo vengono utilizzate in piccole dosi, affiancandole a colori neutri che permettono agli occhi di riposare.

4. La combinazione di colori analoghi

I colori analoghi sono quelle tonalità posizionate una affianco all’altra all’interno della ruota dei colori. Una tavolozza di questo tipo si ottiene scegliendo un colore principale dalla ruota, per poi abbinarlo al colore che si trova alla sua destra e a quello alla sua sinistra. Anche in questo caso sarà importante far riferimento alla regola 60 – 30 – 10 per tenere sotto controllo le proporzioni.

5. Stampe e texture

L’interior design si occupa anche di altro oltre ai colori di cui sopra accennato. I materiali, le stampe e le texture sono fondamentali nella abbellimento di qualsiasi stanza. Attraverso quest’ultimi possiamo inserire lo stesso colore in diversi modi. Il risultato sarà molto più dinamico e meno piatto. Ad esempio il colore marrone può essere inserito attraverso: il legno, i toni ocra delle pareti oppure qualche oggetto decorativo in vimini. Il colore verde attraverso le piante… Pertanto, se adottiamo questi esempi ai vari colori che introduciamo nella stanza, il risultato sarà stupefacente.